extra_toc

"Il contenuto intelligente è un contenuto strutturalmente ricco, semanticamente definito e perciò automaticamente ricercabile, riusabile, riconfigurabile e adattabile".

Ma come creare un contenuto intelligente?
Uno dei modi per farlo è usare il modello COPE, Create One, Publish Everywhere, questo permette di rendere più immediato l'utilizzo dei contenuti prodotti.

Il metodo consiste nel creare un contenuto originale, per poi declinarlo in diversi modi a seconda del social dove viene pubblicato. I risparmi in termine di tempi sono enormi, in quanto non si deve essere sempre alla ricerca del contenuto nuovo, ma basterà riadattare quello che si ha a seconda del luogo di pubblicazione.

Le forme in cui avviene il riutilizzo possono essere diverse:
posso ricondividere il contenuto senza nessuna modifica
posso frammentarlo e utilizzare i singoli frammenti
creare contenuti filler partendo da quello base.

Quali sono i benefici di questo metodo?
minori costi di progettazione e sviluppo dei contenuti
incremento della produzione dei contenuti.

Ma come creare contenuti validi?
Innanzitutto si devono individuare le buyer personas, cioè le macro aree di utenti a cui ci rivolgiamo. Una volta fatto ciò si deve creare una lista di priorità riguardo alle buyer personas più importanti, che quindi saranno le prime per cui cureremo i contenuti.

Dovremo poi curarci del messaggio, che vorremo far trasparire, anche in questo caso converrà fare una graduatoria dei messaggi. In sintesi possiamo dire che ci sono tre tipi di messaggi a cui badare:
Il messaggio primario
Il messaggio secondario
I dettagli


Hai mai lavorato in questo modo? Lasciami un commento!

Tommaso Mauro
Author: Tommaso Mauro
Giurista regalato alla comunicazione. Crede che con il modo giusto si possa far capire qualsiasi cosa a tutti. Le parole sono come tasti di un piano, solo la giusta combinazione può suscitare le emozioni volute.
Altri articoli dello stesso autore

Aggiungi commento