Come creare una strategia di Content Marketing Efficace
extra_toc

Vuoi conoscere i segreti per impostare una strategia di Content Marketing che ti permetta di attrarre davvero potenziali clienti e di coinvolgere il tuo pubblico attraverso i tuoi contenuti?
Leggi questo articolo.


Se invece sei alla ricerca di un’agenzia che imposti la strategia per te e che si occupi anche della produzione e della distribuzione dei contenuti al tuo posto, compila il modulo nella nostra homepage. Siamo un’agenzia di marketing specializzata in growth hacking. Possiamo offrirti un’esperienza full service con azioni studiate e orientate alla crescita del tuo business.


Ma cos’è il Content Marketing?


Con la diffusione di internet, dei blog e dei social, il processo che porta i consumatori ad acquistare un prodotto è radicalmente cambiato. Oggi la prima azione di chi sta per comprare qualcosa è, nella maggior parte dei casi, la ricerca online di informazioni sul prodotto, sul servizio o sul brand a cui si è interessati.


Il Content Marketing è sostanzialmente la strategia che risponde a questa tendenza, ovvero un approccio al marketing che prevede la creazione di contenuti di valore che attraggano i potenziali consumatori sui canali di comunicazione di un’azienda [il suo blog o le sue pagine social, ad esempio] e li convincano ad acquistare.


Content Marketing e Inbound Marketing 


Le strategie di marketing che mirano a fare in modo che sia il cliente a trovare l’azienda e non viceversa si riassumono in quello che in gergo si definisce Inbound Marketing. 


Personalmente è il tipo di approccio che maggiormente consiglio agli imprenditori con cui mi interfaccio, perché permette di arrivare ad utenti realmente interessati e di costruire con questi una relazione long term fondata sulla fiducia e sullo scambio reciproco di valore. Le persone che ti seguono volontariamente credono nell’utilità di ciò che condividi con loro. Perciò sono disposte a dedicarti il loro tempo, a interagire coi tuoi contenuti e anche a comprare i tuoi prodotti. Ottenere lo stesso risultato è più complesso invece con le strategie di Outbound Marketing, in cui rientrano gli strumenti della pubblicità tradizionale. Essendo stati bombardati per anni da spot, volantini, manifesti, banner, le persone sono diventate via via sempre più scettiche. Per questo oggi l’Outbound Marketing andrebbe utilizzato con parsimonia.


Il Content Marketing, come avrai capito, è un approccio Inbound. Si tratta però solo di una piccola parte di un sistema molto più ampio in cui rientrano, ad esempio, l’efficientamento del proprio e-commerce e il monitoraggio delle azioni degli utenti.


Se hai bisogno di aiuto, _blank può pianificare e mettere in pratica per te tutte le azioni necessarie ad adottare un approccio di Inbound Marketing che porti alla tua azienda la crescita a cui stai aspirando.


5 passi fondamentali per una buona strategia di Content Marketing

Per mettere in piedi una strategia di Content Marketing efficace, ci sono 5 passi fondamentali che devi assolutamente compiere.


1. Fissa i tuoi obiettivi


Se vuoi che i tuoi contenuti portino dei risultati concreti al tuo business, devi sapere sin dall’inizio dov’è che vuoi arrivare. 


Desideri far crescere l’awareness della tua azienda? Allora serviranno contenuti che incentivino gli utenti a condividerli; il tuo scopo è vendere di più? Allora dovresti sfruttare la comunicazione per raccontare i benefici dei tuoi prodotti; se invece il tuo obiettivo è raccogliere feedback dei clienti, i tuoi contenuti devono essere pensati per stimolare i commenti degli utenti.


Senza un obiettivo, il tuo rischia di essere lavoro inutile e perciò uno spreco di risorse ed energie. Ovviamente, è altrettanto importante definire dei parametri per monitorare l’andamento della strategia ed eventualmente modificarla in corsa.


2. Individua la tua buyer persona


Una cosa che ci viene naturale fare, quando parliamo con qualcuno, è adeguare la scelta del tono, delle parole, e dei messaggi da veicolare alla persona che abbiamo di fronte. Pensaci un attimo: con un avvocato 43enne parleresti allo stesso modo che con uno studente appena iscritto all’università?


Nel marketing è perciò fondamentale individuare il cliente ideale ed immaginare una figura quanto più dettagliata possibile. Quanti anni ha? Dove vive? Di cosa si occupa? Che musica ascolta? Cosa fa nel tempo libero? Quali riviste, libri o giornali legge?


Tutte queste informazioni [e molte altre] servono appunto ad adeguare la comunicazione all’utente. Parlare a tutti, ricorda, significa non parlare a nessuno.


3. Definisci il tuo tone of voice


Se è vero che adeguarsi al proprio cliente ideale è fondamentale, è altrettanto vero che per creare una relazione long term col cliente anche l’azienda deve avere una sua personalità ben precisa, con tratti distintivi ben delineati. 


Tra questi, senza dubbio, è importante definire un tone of voice che sia coerente col brand e che resti immutato su tutte le piattaforme


Per definire la tua brand identity e il tuo tone of voice può esserti utile leggere questo articolo → Come creare una Brand Identity con gli Archetipi Junghiani 


4. Scegli le piattaforme da utilizzare


Quali sono le piattaforme migliori per diffondere i tuoi contenuti? Questa è un’altra domanda che devi assolutamente farti se vuoi che la tua strategia di Content Marketing sia efficace.

Per rispondere, può sicuramente venirti in aiuto questo articolo
Di quali social ha bisogno la tua azienda?


Il mio consiglio, in ogni caso, è di essere presente su quante più piattaforme possibili o quantomeno di avere un profilo su tutti i social maggiormente in voga, adottando un approccio omnicanale. Vale a dire cercando un punto di connessione tra tutti i canali a tua disposizione per gestire al meglio il rapporto venditore/consumatore.


Se temi che questo significhi dover scrivere valanghe di contenuti ti tranquillizzo subito.
La regola da seguire è una sola: COPE, Create One, Publish Everywhere.


Devi cioè pensare a un unico contenuto e adeguarlo a più canali possibili. In questo modo risparmierai energia. Se hai un blog di cucina, ad esempio, la stessa ricetta può essere un articolo per il tuo blog, un video lungo per YouTube, un post per Facebook, un breve TikTok e un carosello per Instagram. Un solo contenuto, rimaneggiato e adeguato per avere un sacco di materiale con cui coprire tutti i tuoi social. Il concetto ti è chiaro?


5. Pianifica un calendario editoriale


L’ultimo passo da fare per assicurarti che la tua strategia sia davvero efficace è quello di pianificare il tuo calendario editoriale. 


Si tratta di un calendario vero e proprio in cui indicare i giorni della settimana [se necessario divisi in fasce orarie], le piattaforme su cui si lavora e, all’interno delle caselle del calendario, i contenuti da pubblicare in un determinato giorno e/o orario. 


Per la redazione di un buon calendario editoriale, il mio consiglio è quello di differenziare i contenuti, proponendo al pubblico più alternative valide per seguirti. Soprattutto, è fondamentale concepire i social come uno strumento per creare relazioni a lungo termine coi propri contatti attraverso contenuti di valore. I post di pura pubblicità dovrebbero limitarsi a un terzo delle pubblicazioni totali.


Per la scelta di giorni e orari di pubblicazione non dimenticare di tenere conto degli insights dei tuoi profili o dei dati del tuo sito web. È comunque buona prassi non lasciar passare troppi giorni tra un contenuto e l’altro, e quindi distribuirli equamente nella stessa settimana.


Come il Content Marketing ha cambiato la vita di Gary Vaynerchuk


In caso non fossi ancora riuscita a convincerti dell’importanza del Content Marketing, vorrei raccontarti la storia di Gary Vaynerchuk, imprenditore,  Presidente di VaynerX , CEO di VaynerMedia e Creator & CEO di VeeFriends.


Immigrato negli Stati Uniti dalla Bielorussia insieme alla sua famiglia, Gary Vaynerchuk ha il merito di essere stato tra i primi a cogliere il potenziale dei contenuti web per la crescita di un business. È infatti riuscito a portare al successo il negozio di liquori della sua famiglia pubblicando per cinque anni un video al giorno per una serie che ha intitolato Wine Library. Lo store è poi diventato il primo e-commerce di alcol nel paese e le vendite sono aumentate esponenzialmente.


Dopo aver fatto crescere l’azienda di famiglia, Gary Vaynerchuk si è dedicato alla creazione di contenuti aziendali per altre realtà ed oggi è ritenuto una delle voci più influenti del settore. 


Una strategia di Content Marketing potrebbe risollevare anche le sorti del tuo business? Prova a impostarla seguendo i consigli che hai letto in questo articolo.


Se hai bisogno d’aiuto mettiti in contatto con _blank.
Ti basta compilare il modulo nella nostra homepage per prenotare una call gratuita e spiegarci le tue esigenze. Valuteremo insieme se i nostri servizi fanno al caso tuo.

Guarda il video

Altri articoli nella stessa categoria

Quando mi trovo a parlare con qualcuno di Growth Hacking e cerco di farmi capire usando la...

Vuoi conoscere i segreti per impostare una strategia di Content Marketing che ti permetta di...

Hai mai sentito parlare di netnografia? Si tratta di una disciplina nata nell’ambito...

Se la tua azienda ha un blog o delle pagine social, è importante che tu - o chi per te - sappia...

Se lavori nel mondo del marketing o se semplicemente sei un curioso del settore, avrai sicuramente già sentito...

Quando nacquero i primi ATM, quelli che comunemente chiamiamo “Bancomat”, era frequente che le...